Video Sharing Italia, le ricerche degli italiani

Porno video sharing

Una nota piattaforma di video porno Italia ha diffuso una ricerca molto interessante per capire come si sono evoluti i gusti degli italiani per quanto riguarda il video sharing nel settore della pornografia e dell’erotico.

Porno video sharing, cosa vedono in Italia

I siti di video porno in italia e nel mondo superano in una sola giornata il traguardo di 90 milioni di visitatori.

I filmati pornografici fanno gola a tutti, sia single sia accoppiati, sia donne, sia uomini e anche trans e appartenenti al mondo LGBTQ. Il fenomeno dapprima stupiva, ora è la normalità visto che ormai Internet è a portata di tasca grazie a tablet e agli smartphone. Recentemente, Google ha celebrato l’avvento del WWW, sigla che sta per World Wide Web e c’era molta aspettativa nel 1989, in quanto il mondo conosceva le enciclopedie cartacee e non Wikipedia o i motori di ricerca; i giornali porno come Playboy e non le foto sexy che le ragazze di oggi pubblicano sui social; gli squilli, le chiamate e gli SMS e non le chat o WhatsApp e le VHS di film hard o pornetti amatoriali, affittabili al videonoleggio. Niente a che vedere con le app di oggi o i siti pornografici che, con un click, permettono di visionare contenuti eccitanti e di qualità. In fatto di sesso, gli italiani hanno gusti vari. Analizzando le visite a uno dei tanti siti di video sharing nel settore dell’erotico, si possono comparare dei dati molto chiari sulle preferenze e sulle fantasie sessuali dei propri utenti. I sogni erotici più diffusi, secondo i risultati di ricerca, sono orge, trio e scambismo.

Risultati erotici video sharing

Secondo i dati forniti da uno dei siti che ha partecipato a questa indagine statistica particolare, tra le categorie più amate della piattaforma nel Belpaese è quella delle orge: la categoria ha raggiunto la posizione numero 24 su 100, mentre nel resto del mondo è 32esima. Ma non è tutto, perché secondo la targetizzazione, pare che siano le donne italiane residenti od originarie del Sud a cercare video specifici, il 17% in più degli uomini. Insomma, le donne veraci hanno fantasie hot che propendono verso il sesso di gruppo, magari immaginandosi nei panni della protagonista. Ma c’è una ragione molto semplice, spiegata dagli esperti psicologi e sessuologi che hanno seguito l’indagine in maniera scrupolosa. Secondo la cultura meridionale, la donna deve essere sempre fedele al proprio marito, ma non avviene il contrario. Il tradimento femminile, inoltre, viene visto come una vergogna rispetto al Nord Italia. Pertanto, il proibito si trasforma in eccitazione e l’unica maniera di trasgredire rimanendo fedele fisicamente è appunto scaricare contenuti erotici per alimentare la propria fantasia.

Scambismo e rapporti omossessuali per uomini italiani

Sullo stesso filone è la categoria degli scambisti: tradire in maniera consensuale e reciproca, magari eccitandosi vedendo la moglie con un altro o viceversa. SI tratta di un gioco di coppia che viene considerato accettabile dagli italiani, almeno nel video sharing. Non si sa con certezza se gli utenti si limitino a visionare questi contenuti particolari o facciano parte di un club apposito in cui praticare lo scambismo in sicurezza e in totale privacy. Non importa se sia Nord o Sud, in Italia chi frequenta certi ambienti e fa ricorso a queste pratiche per avere un po’ di compagnia o semplicemente per ravvivare la vita di coppia, è malvisto, soprattutto se ha un lavoro come insegnante, educatore, governativo o nelle Forze dell’Ordine.

Continuando con il target, i giovani sotto i 35 anni sono meno interessati alle orge, diventata un best seller per gli utenti over 55 anni.  Tra le ricerche correlate, inoltre, spiccano quelle di orge lesbo in cui ci sono trans o bisessuali, e sono gli uomini a scaricare maggiormente questi contenuti. Spesso i maschi tendono a sfruttare il fenomeno dello scambismo per giustificarsi e vivere senza crisi e rimpianti delle fantasie omosex particolari, come ad esempio una scopata con uno o più omosessuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *